PORTE-BONHEUR  | Cuore | BO.MONTEBELLO
  • PORTE-BONHEUR  | Cuore | BO.MONTEBELLO
  • PORTE-BONHEUR  | Cuore | BO.MONTEBELLO

PORTE-BONHEUR | Cuore | BO.MONTEBELLO

65,00 €

Acciaio inox, canapino in cotone  rosso chiusura con bottone in madreperla rosso, 2001
4x4 cm. Edizione BO.MONTEBELLO

° se sei Socio della Fondazione il costo della spedizione sul territorio italiano è gratuita!
° a tutti: per acquisti superiori ai 50 euro il costo della spedizione su Milano è gratuita!

Quantità

GianCarlo Montebello (1941-2020)  è nato a Milano, dove ha frequentato la Scuola d’Arte del Castello. Nel 1967 avvia quindi con Teresa Pomodoro un laboratorio di metallurgia preziosa al servizio degli artisti. Successivamente, con la sigla GEM, inizia l’attività di editore di gioielli d’artista: César, Sonia Delaunay, Piero Dorazio, Lucio Fontana, Hans Richter, Larry Rivers, Niki de Saint Phalle, Jesús Soto e Alex Katz sono alcuni dei numerosi personaggi (più di cinquanta) con cui Montebello ha lavorato, fino al 1978. Il primo ornamento da lui concepito (progettato e realizzato) è il Punto Colore, che ha come caratteristica principale la “mobilità”, vive completamente nella scelta di chi lo “indossa”, prefigurando una delle inclinazioni più autentiche di tutta la “produzione” a venire.

Con la sua ricerca, sviluppatasi soprattutto attraverso lo studio delle caratteristiche dei diversi materiali e della loro compatibilità con alcune forme piuttosto che con altre, ha perseguito la ricca “storia per figure” della sua ars combinatoria di cui l’elemento centrale è e resta la relazione col corpo.

Nel libro, a cura di Luisa Somaini e Claudio Cerritelli, Cinquant’anni di gioielli d’artista italiani, edito da Electa nel 1996 sono presentati diversi gioielli della GEM e di GianCarlo Montebello.

Estratto dalla biografia a cura di Elisabetta Longari


FAP
BO2001_cuore
15 Articoli

Potrebbe anche piacerti